La Natura

La natura incantevole ed incontaminata con oltre 90 chilometri di percorsi escursionistici segnalati con vista sulla valle di Baška.

Il sentiero didattico

Il modo migliore per conoscere la storia e la vita di un posto è quello di “vivere” appieno l’ambiente in cui esso ha avuto origine. I sei chilometri del sentiero didattico Baška – Zarok – Batomalj – Pod Lipicu vi dà l'opportunità di fare proprio questo: di fare una passeggiata nella storia e nella tradizione, attraversando il paesaggio unico della valle di Baška. Durante le due ore e mezzo di camminata conoscerete le vicende tratte dalla storia e i fenomeni naturali che hanno contribuito a formare Baška così come la vediamo oggi, dalla particolare roccia arenaria di Zarok, al corso d'acqua di Vela rika, dal patrimonio storico di Batomlj al santuario della Madonna di Gorica.

Gallery

l’Area protetta

KUNTREP

Tra la punta Glavine e la baia di Mala luka è situata Kuntrep, un'area di 1000 ettari di superficie, a 475 m sopra il livello del mare, che nel 1969 è stata riconosciuta come una riserva ornitologica speciale.

La riserva di Kuntrep è l'habitat naturale del grifone, il quale, però, non è l'unica rarità della riserva. Kuntrep è anche il luogo di nidificazione di alcune altre specie ornitiche in via di estinzione in Europa, come il biancone, il falco pellegrino, il passero solitario, il gheppio, il marangone dal ciuffo, il gufo reale, l’occhione, ecc.

Sebbene l’area possa sembrare spoglia, sulle scarpate si possono vedere la flora e la fauna endemiche. Le specie endemiche comprendono la centaurea dalmatica, la campanula istriana, la dripide comune, la carlina fiumensis e altre specie. La vegetazione è prevalentemente composta da pascoli rocciosi e da comunità endemiche casmofitiche.

L'ISOLA DI PRVIĆ (PERVICCHIO)

L'isola Prvić è la maggiore isola disabitata della Croazia, e dal 1972 è protetta quale riserva botanica e ornitologica speciale. Sull’isola sono presenti le seguenti specie: il grifone, l’aquila reale, il falco pellegrino, il rospo smeraldino, l’algiroide magnifico, la lucertola adriatica, ecc.

La vegetazione dominante è la gariga, dove sono presenti 17 specie rare di endemismi.

Il clima dell’isola è caratterizzato dalla bora che, stando ai dati statistici del vecchio faro, soffia in media 203 giorni all’anno. Stando alla scala Beaufort, per 73 giorni all’anno circa, l’intensità del vento raggiunge il grado 11-12, ovvero quello dell’uragano (tranne in estate), per cui Prvić viene considerata l'isola croata con la maggiore presenza della bora.

Gallery

 

Le strutture a secco (mrgari)

Un notevole esempio dell'architettura popolare di questa località è rappresentato dai cosiddetti mrgari, delle strutture a secco ben conservate, con la pianta a forma di fiore, usate come ovili. I mrgari si usavano per raccogliere e smistare le pecore. Hanno un diametro di alcune decine di metri, e quelli più grandi potevano raccogliere fino a 1500 pecore. Attualmente a Baška ce ne sono dieci e sull'isola di Prvić ce ne sono altri cinque.

È particolarmente interessante il fatto che questo tipo di strutture per la raccolta e lo smistamento delle pecore si può trovare ancora solo in due località europee, nel Galles (nel Regno Unito) e in Islanda.

Gallery

Le vette

Dalla parte orientale e quella occidentale, la valle di Baška è circondata da due massicci montuosi, le cui cime sono le più alte dell’isola. Le vette più alte del massiccio orientale sono Kozlja (464 m), Diviška (471 m) e Hlam (461 m), mentre del massiccio occidentale Veli vrh (541 m), Orljak (537 m) e Obzova a 568 m sopra il livello del mare, che, al contempo rappresenta anche la vetta più alta dell'isola di Krk.

La cima Bag è particolarmente interessante. È il punto più meridionale dell'intera isola, che, nonostante i suoi soli 185 m sopra il livello del mare, rappresenta un promontorio dalla vista ineguagliabile di Baška, di Vela plaža e di Prvić. La cima e il laghetto di Diviška sono una riserva ornitologica protetta.

È possibile cimentarsi alla conquista delle vette di Baška seguendo i percorsi segnati nella mappa Outdoor!

Gallery

Il sentiero “La via veso la Luna”

Ciò che vi rimarrà davvero impresso ad ogni vostra visita a Baška sarà la passeggiata sul plateau della Luna. Per arrivare fino ad una delle località più popolari di Baška, basta percorrere il sentiero “La via verso la Luna”, lungo il quale si ha la possibilità di testimoniare la magnificenza della natura pervasa del valore storico, e di vivere un’autentica attrazione turistica.

Nella prima parte del sentiero “La via verso la Luna” si trova la chiesa di San Giovanni Battista, dinnanzi alla quale c’è il belvedere dal quale sono state scattate alcune delle fotografie più conosciute di Baška; quelle raffiguranti una veduta mozzafiato della valle di Baška, dell’isola di Prvić, del mare azzurro e di uno dei principali simboli di Baška, la spiaggia Vela plaža.

La parte più lunga del sentiero attraversa un'area boschiva, al cui termine c’è un pianoro carsico e roccioso, completamente spoglio, chiamato il "plateau della Luna", che sembra un deserto roccioso e rappresenta un’attrazione inevitabile della nostra regione. Se come il punto di partenza si prende il Heritage Hotel Forza, nel pieno centro di Baška, il sentiero "La via verso la Luna" è lungo 4,5 km e la sua durata è stimata a un'ora e quindici minuti circa, con un dislivello di 370 metri sopra il livello del mare.

Chi cercasse un’ulteriore sfida, può proseguire lungo il sentiero "La via verso la Luna" fino a Hlam, la cui sommità si trova a 461 metri sopra livello del mare, ed offre una vista interminabilesull’Adriatico. Se decidete di percorrere l’intero sentiero da Baška a Hlam, attraverserete un totale di 7,5 chilometri del percorso qualificato come mediamente impegnativo e ci impiegherete circa tre ore.

Il sentiero è attraversato per l’intera lunghezza anche dal percorso per MTB e, indipendentemente dal fatto che decidiate di recarvi “fino alla Luna” a piedi o in bici, non dimenticate di portare appresso la macchina fotografica, perché dietro ad ogni angolo vi attende una vista unica della natura incontaminata, impossibile da dimenticare!

Gallery

l'Acquario di Baška

Per conoscere meglio l'articolato mondo marino presente nel nostro mare, vi consigliamo di visitare l'Acquario di Baška.

Nel pieno centro di Baška,  su uno spazio di 200m2, troverete ventuno vasche e 35m3 di acqua marina, nei quali è racchiusa la ricchezza e la varietà del mondo marino dell'Adriatico (ad es. il gatto marino, la murena, l'aragosta, la cernia bruna, il polipo, ecc.). Qui troverete anche una delle collezioni più ampie di conchiglie e di gasteropodi marini della Croazia!

La visita all'Acquario rappresenta una fonte di divertimento sia per gli adulti che per i più piccoli. Oltre 100 specie di pesci e oltre 400 tipi di conchiglie e di gasteropodi marini assicurano che il tempo passato nell'acquario sarà investito a imparare e a divertivi, alla scoperta dell'affascinante mondo subacqueo croato.

Per maggiori informazioni:

Agenzia di viaggi "Šiloturist"
Cell: +385 98211630, +385 989403311
T: + 385 51856052
Email: siloturist@ri.t-com.hr
Web: www.akvarij-baska.com.hr

Gallery

Ente per il turismo del Comune di Baška

indirizzo
Kralja Zvonimira 114, 51523 BAŠKA
Open in Google maps
telefono
+385 51 856 817
fax
+385 51 856 544
e-mail
info@visitbaska.hr

25.8°

Krk, Baška
24.08.2019 08:00

Vento
E 2 m/s
Umidità
-%