I luoghi d’interesse

Venite a conoscere Baška attraverso i numerosi luoghi d’interesse e i monumenti, custodi della sua cultura e della sua tradizione!

I luoghi d’interesse

La chiesa di Santa Lucia

La chiesa di Santa Lucia è una delle chiese più conosciute dell’isola di Krk (Veglia), e al contempo rientra tra le più significative della storia croata. È, infatti, famosa come il luogo di reperimento della Lapide di Baška (Bescanuova), e attualmente ne espone una copia.

Stando al testo della Lapide si può concludere che la chiesa di Santa Lucia è stata costruita a cavallo tra l’XI e il XII sec. sui resti di un’antica villa rustica (villae rusticae) paleocristiana / un edificio rurale antico. Un tempo nella chiesa si trovava l’altare maggiore, un polittico in legno, opera dei maestri Luka e Ivan, figli di Paolo Veneziano, risalente al XIV sec., ma oggi l’originale viene custodito nel Palazzo vescovile di Krk. L’aspetto definitivo della chiesa risale al XIV secolo. La chiesa è stata messa in funzione per l’uso comune appena all’inizio del XIX sec., quando è stata consegnata al vescovo della curia vescovile e ai suoi successori.

Nel 2000, l’area adiacente alla chiesa e i resti di un’abbazia medievale sono stati presentati come un’unità unica – un parco archeologico.

Gallery

Il percorso del glagolitico di Baška

Il glagolitico, quale simbolo distintivo, presente nella gran parte della storia di Baška, svolge un ruolo fondamentale nella promozione culturale di Baška. Per avvicinare i nostri visitatori al glagolitico in maniera interessante, la Società per la cultura, l’ecologia e la tradizione “Sinjali” di Baška ha lanciato il progetto “Il Percorso del glagolitico di Baška”, che si è concluso nel 2009.

Il Percorso del glagolitico di Baška vi condurrà per le stradine di fortuna lastricate e attraverso le bellezze naturali di Baška. È la via migliore per scoprire sia le storie che hanno segnato la nostra cittadina, che le lettere in glagolitico, quale simbolo distintivo, nonché un inestimabile marchio culturale della nostra storia.

Al fine di rendere interattiva e istruttiva la vostra ricerca, la Società per la cultura, l’ecologia e la tradizione “Sinjali” e il Comune di Baška hanno adibito una Guida attraverso il Percorso del glagolitico di Baška. La Guida vi farà conoscere le 35 sculture in pietra raffiguranti le lettere glagolitiche, come pure la valle di Baška, dove sono state disposte tali sculture.

Durante il percorso vi sarà messo a disposizione l’alfabeto glagolitico con il significato delle rispettive lettere e dei simboli, come pure la mappa del luogo con le indicazioni per raggiungere le singole sculture.

Qui potete scaricare la Guida attraverso il Percorso del glagolitico di Baška! 

http://www.tz-baska.hr/wp-content/uploads/2014/03/Knji%C5%BEica_glagoljica_lowres.pdf

 Per maggiori informazioni:

Società per la cultura, l'ecologia e la tradizione “Sinjali”
info@sinjali.hr
+385911856533
+ 385917502976

Gallery

In order to make the visitors' adventure interactive and more educational, the Sinjali Society and the Baška Municipality's Tourist Board have jointly created a guidebook of Baška's Glagolitic Trail. It provides a more thorough understanding of the items on display by listing the 35 stone sculptures with engraved Glagolitic letters, as well as the complete Glagolitic alphabet and the meaning of its letters. It also contains information on the Baška valley where the sculptures are located, and supplies a town map indicating the sculptures' location.

La chiesa della Madonna di Gorica

La chiesa della Madonna di Gorica è uno dei santuari più antichi della Croazia, nonché il maggiore della diocesi di Krk. È stata costruita nel 1451 ed è famosa per la campana locale che risale al 1594 e che tradizionalmente suona quando il vescovo di Krk viene in visita ai paesini della valle di Baška. Il nome della chiesa della Madonna di Gorica trae origine dal colle Goričica a Jurandvor, dove fu originariamente costruita. L'interno della chiesa è adornato dai dipinti da altare di Celestin Medović, uno dei pittori croati di spicco della prima metà del XIX secolo.

La chiesa è raggiungibile mediante una stradina, o percorrendo degli scalini. Infatti, gli scalini che portano alla chiesa sono 237 e la loro costruzione ha avuto luogo dal 1887 al 1891.

Gallery

La chiesa di San Giovanni Battista

Il percorso “La via verso la Luna” vi porterà alla chiesa di San Giovanni Battista ed a Emil Geistlich, ceco d'origine. La chiesa di San Giovanni fu la parrocchia e il luogo di culto del castello di Baška. Fu costruita nel 1232 e nel 1380 venne distrutta dai veneziani. Nel campanile della chiesa si cela la campana “Il Vecchio” (“Starac”), che risale al 1431.

La chiesa di San Giovanni è una delle destinazioni più famose di Baška, è nota per una vista stupenda sull’intera valle di Baška e l’isola di Prvić. San Giovanni Battista è il patrono della parrocchia e del comune di Baška.

Gallery

La chiesa parrocchiale della Santissima Trinità

Quando gli abitanti di Baška abbandonarono il castello per avvicinarsi al mare, sentirono il bisogno di istituire una nuova chiesa parrocchiale. La chiesa della Santissima Trinità è stata costruita nel 1723 ed è la chiesa più grande di Baška. È costruita in stile barocco come una struttura a tre navate al cui interno ci sono ben otto altari, di cui, uno, quello principale, risalente al XVIII sec., è dedicato alla Santa Trinità ed è opera del maestro locale Fran Jurić.

Nella chiesa sono custoditi i dipinti di pittori italiani famosi, come quello dei veneziani Paolo Campus e Andrea Mantegna del XVI sec., nonché del pittore veneziano Jacopo Palma, il Giovane, del XVII sec.

Di particolar valore è il dono dei nobili Frankopani, un crocifisso in argento artisticamente lavorato, consegnato alla chiesa come regalo nel XV sec.

Il campanile della chiesa risale al 1766 ed è alto 28 metri.

Gallery

La cappella di San Marco

La cappella di San Marco è stata costruita in stile romanico nel 1514 ed è poco distante dalla spiaggia di Baška, Vela plaža.

L'area sottostante la cappella di San Marco è un sito archeologico, dove sono stati rinvenuti i resti di un mosaico antico, di una basilica del V sec. d.C. e di un battistero paleocristiano. Le dimensioni e la posizione della basilica, come pure gli altri ritrovamenti archeologici stanno a indicare che tale zona è stata densamente abitata in quel periodo. Oggigiorno, la cappella di San Marco accoglie un’area espositiva e un museo di arte sacra.

Gallery

Ente per il turismo del Comune di Baška

indirizzo
Kralja Zvonimira 114, 51523 BAŠKA
Open in Google maps
telefono
+385 51 856 817
fax
+385 51 856 544
e-mail
info@visitbaska.hr

20.0°

Krk, Baška
18.10.2019 14:00

Vento
E 4 m/s
Umidità
-%